IN/ARCH
L'istituto Nazionale di Architettura - INARCH

L’In/Arch (Istituto Nazionale di Architettura), nato da un’idea di Bruno Zevi, è attivo dal 1959 come “luogo di incontro delle forze economiche e culturali che partecipano al processo edilizio”. Lo Statuto prevede infatti che debbano essere soci presenti in Consiglio Direttivo oltre che architetti e ingegneri, anche membri aderenti non professionisti, operatori economici, industrie, enti, società pubbliche e private.

In/Arch svolge attività senza scopo di lucro, come tale ha ottenuto riconoscimento giuridico con D.P.R. 236/72 e opera nel territorio attraverso sezioni regionali.

Sono ben noti i "lunedì dell'architettura" che si tengono ininterrottamente a Roma da 38 anni su problemi di edilizia, urbanistica, pianificazione territoriale, design.
L'In/Arch ha organizzato oltre 1000 dibattiti, tavole rotonde e conferenze a cui hanno partecipato illustri studiosi e professionisti italiani e stranieri, esponenti dell'industria, della finanza, della pubblica amministrazione; ha allestito numerosissime mostre sui più importanti protagonisti dell'architettura del '900.

L'In/Arch collabora con le pubbliche amministrazioni.
Con il patrocinio ed il finanziamento del Ministero dei Lavori Pubblici ha indetto convegni a carattere nazionale, che hanno inciso profondamente sugli orientamenti generali della politica edilizia italiana. Su incarico del Ministero degli Affari Esteri ha curato la partecipazione italiana alla conferenza "Habitat" sugli insediamenti umani, tenuta a Vancouver nel 1976.
Nel 1996, su incarico del CER-Ministero dei Lavori Pubblici, ha curato, insieme all'INU, la redazione del "Rapporto sulla condizione abitativa in Italia" alla Conferenza della Nazioni Unite sugli insediamenti umani Habitat II, tenutasi ad Istanbul.
Ha collaborato in varie manifestazioni anche con il Ministero dei Beni Culturali e Ambientali, della Ricerca Scientifica, dell'Industria e della Pubblica Istruzione, con Amministrazioni regionali, provinciali e comunali di tutta Italia, enti pubblici e privati, quali l'ANCE, l'ITALSTAT, l'INA-CASA e la GesCal, l'ISES, l'ANIACAP, l'ENEA, l'UNI, il CONI, Facoltà di Architettura e Ingegneria ed altri.

Nel 1997 ha curato per il Forum internazionale di EUROPAN 4 la mostra dei progetti vincitori e le visite guidate alle architetture moderne di Roma.
 
Ha organizzato numerosi concorsi di architettura sia direttamente che in collaborazione con amministrazioni comunali.
Grande rilievo culturale hanno ottenuto i Premi Nazionali e Regionali IN/ARCH.
Ad ognuna delle attività e delle manifestazioni su ricordate hanno preso attivamente parte - ed hanno fatto efficacemente valere le proprie esigenze - secondo l'ispirazione statutaria stessa dell'IN/ARCH - tutte le forze interessate al processo edilizio.

Presidenti dell'In/Arch sono stati: il sen. ing. Emilio Battista, l'on. dott. Ugo La Malfa, il dott. Aurelio Peccei, il prof. Paolo Savona, l'ing. Paolo Baratta, il prof. Domenico De Masi. Attualmente il Presidente Nazionale è il Sig. Adolfo Guzzini.
ISTITUTO NAZIONALE DI ARCHITETTURA - SEZIONE TRIVENETO - c/o Studio arch. Franzina - via Trieste 49 - 35121 Padova - 049 83.64.165 email: segreteria@inarchtriveneto.it